miglioramento

Provare risentimento è una forma di autolesionismo?

Produrre risentimento significa negarsi la possibilità di Amare. Provare rancore significa esserlo in parte, ogni esperienza è del proprio esserci. Essere in Pace con se stessi significa essere Pace. Detestare gli altri significa detestare parti di sé. Quelli che sono percepiti come altri, fanno parte della propria percezione. Sono io interiori, non individui esteriori. 

Il risentimento può essere anche una specie di meccanismo di presunta autodifesa, attraverso cui si tende a manipolare chi ci ha fatto risentire, anche attraverso la dinamica dei sensi di colpa, passando magari da vittima a carnefice, anche per guadagnare (pseudo) dignità. Siccome il risentimento influisce sempre negativamente sul proprio stato psicofisico, si tratta sempre di una forma di autolesionismo.

Il risentimento obbliga a ripensare all’evento originale e questo produce pensieri negativi, che favoriscono la comparsa di fenomeni nocivi: vendicatività, odio, paura, collera, disprezzo…, che allontanano dall’opportunità di Amare.

Andrea Pangos

Per saperne di più

http://www.andreapangos.it/

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...