Gruppo dei pari

3. “Quando una porta per la felicità si chiude, se ne apre un’altra; ma spesso siamo così impegnati a continuare a fissare la porta che si è chiusa da non essere in grado di scorgere la porta che si è aperta per noi”. – Helen Keller

 

 

Circondati di grandezza. Le persone che ti circondano nella vita sono importanti. Se ti circondi di persone positive, che ti aiutano a crescere, che ti incoraggiano a fare meglio avrai la volontà di diventare grande.

Dall’altra se ti circondi invece di persone che non ti danno fiducia e che ti ricorderanno i motivi per la quale una cosa non funzionerà, che ti diranno che non sei abbastanza in gamba…beh, se ti circonderai di questi piccoli uomini allora presto lo diventerai anche tu. Essi ascoltano i loro amici, ascoltano il mondo che è sempre al loro servizio, essi non hanno mai avuto successo perché quello che facevano per loro non era possibile.

Dove il vostro cuore e la passione possono creare qualcosa in grado di generare una realtà che prima non esisteva questa è la cosa più giusta, perché lo sentivate dentro, attraverso il cuore, non perché abbia un senso logico per farlo.

Si può sempre trovare una scusa per non fare un qualcosa e si può dire che hai intenzione di aspettare che le condizioni siano perfette per provarci. Le condizioni non saranno mai perfette. Se aspetti che le condizioni siano perfette per rendere il tuo sogno realtà finirai per rimanere seduto per tutto il resto della tua vita.

Se vuoi qualcosa, vai a prenderlo!

Qualunque cosa tu stai cercando di imparare ora, qualunque nuova abilità tu stai cercando di raccogliere sarà difficile e frustrante, ma non mollare perché se sarai costante diventerai sempre migliore e migliore. E presto non farà così male, il cadere non servirà tanto per buttarti giù ma per imparare dagli errori.

Solo così otterrai i tuoi risultati.

Ignora chi non crede in te! Se hai un’idea è probabile che si avvicineranno a te soltanto persone dubbiose, non crederanno in quello che stai facendo, anzi, ti diranno di lasciar perdere. Che il tuo sogno è impossibile.

Questa è una stupida idea. Puoi avere un sacco di persone di questo genere attorno a te specie se hai una grande idea, tutto viene colpito dalla negatività.

Le persone ti diranno no, no, no, no, no e ti daranno tutte le motivazioni per contrastarti e questo è pericoloso perché hai già dei dubbi su te stesso e la gente ti dice No. Tutto quello che vedi intorno a te è il buio.

Questo è dove un sacco di gente cade, il posto in cui tante idee muoiono sopra un tavolo. Si inizia a credere negli altri e a quello che dicono piuttosto a credere in noi stessi. Inizi a pensare che tu sei pazzo e che questa gente ha ragione, “forse non so cosa sto facendo, forse questa idea è veramente stupida” e si smette di crederci

Poi magari passa del tempo e vedi un tizio con un sacco di soldi che ti ha rubato l’idea e te la prendi con te stesso perché sapevi che era una buona idea. Ma hai smesso di credere in te stesso e hai cominciato a credere negli scettici.

Provare a circondarsi di persone positive non è semplice, la ricerca è ardua. Ci si scontra con una realtà troppo pressante, con i ritmi di vita che incedono e che ci limitano anche nelle valutazioni più ovvie. Ci addormentiamo alle nostre vite senza dar peso al fatto che essa è unica.

Peccato che da persone positive del passato mi sono allontanato, recuperarle non sarà semplice. Mi dispiace solo aver perso una persona che era il mio faro nella notte, ma forse tutto sommato non così positiva come pensavo.

 

 

https://rutriblog.wordpress.com/2016/06/28/circondati-di-grandezza/

Annunci

2 Comments

  1. I fari servono a segnalare la terra ma ci si arriva da soli a toccarla. E possibilmente senza sfracellarsi sugli scogli prima. Servono principalmente a farti stare in guardia. Le forze la barca è la strada sono nostre.

    Mi piace

  2. Sto parlando di me e dell’ego che protesta quando qualcuno ti dice qualcosa che non ti piace perché potrebbe avere ragione. Meno male che esistono i fari ! Ti ricordano quanto possano fare male gli scogli, ma anche che le scelte e gli errori e le conseguenze sono nostre. Adesso forse mi sono espressa meglio?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...