48 secondi prima di…: Stefano Scozzese at TEDxVerona

Il valore del tempo e nelle possibilità che ancora abbiamo di sperimentare e di cambiare il mondo.

#perdaniele

Annunci

Orme sulla sabbia

Prima di noi sugli stessi albereti

é passato il vento, quando c’era vento,

e le foglie non parlavano

in maniera diversa da oggi.
Passiamo e ci agitiamo invano.
Non facciamo più rumore al mondo

di quanto ne facciano le foglie degli alberi

o i passi del vento.
Tentiamo dunque con costante abbandono

d’offrire il nostro sforzo alla Natura

e di non chiedere più vita

di quella dei verdi alberi.
Inutilmente sembriamo grandi.
Ma eccetto noi, niente al mondo

proclama la nostra grandezza

né ci serve se non la desideriamo.
Se qui, vicino al mare, con tre ondate

la mia orma sulla sabbia il mare cancella,

che farà sull’altra spiaggia

dove il mare è il tempo?
Heinrich Heine

Il miracolo segreto – Roberto Vecchioni

Non lo facevo così brutto
questo disgraziato istante,
ma sulla fine della vita
se ne dicono poi tante;
tu c’hai tutti i tuoi diritti
e avrai tutto calcolato,
ma lo dico con rispetto
non mi sento preparato:
Ho lasciato indietro tante, tante cose da finire
e mi basterebbe un anno per poterle ancora dire
Si lo so che con il tempo
non si gioca a rimpiattino,
ma lo fermerai per tutti
tranne per il mio destino:
proprio come nella favola
della bella addormentata
tutti resteranno immobili
e avrò un anno in più di vita
Tutto resterà immutabile come in mezzo ad un respiro,
sotto un sole intramontabile che non sembra manco vero
Si ferma il fiume della storia,
si blocca l’ape in mezzo all’aria,
e la mia goccia di sudore,
l’urlo di chi sta a far l’amore,
si tace il coro nella chiesa,
si inceppa il mitra del ribelle,
dove l’acrobata è sospesa,
dove non brillano le stelle,
si gela il sole e il mondo resta
senza più musica e parole
come alla fine di una festa
Dammi questo miracolo segreto,
solo un anno di tempo
per tornare ancora indietro,
ritrovare le cose che ho lasciato chissà dove,
dammi un anno di tempo per riscrivere parole,
Dammi questo miracolo segreto,
non ti chiedo di continuare
a vivere e ad amare,
non ti chiedo di stringere
chi mi sono visto andare,
ma solamente il tempo
per potere ricordare
Prima che l’ape torni al volo,
prima che scenda il mio sudore,
devo riempirmi la memoria
di ogni dettaglio di colore,
spegnere e accendere le luci
di settant’anni di cammino,
e riprovare tutti i baci
bocca per bocca
ad uno ad uno
Prima che un figlio alzi la testa
e mi saluti come dirmi
che un altro tempo non mi resta,
nè un altro bacio che mi svegli
Dammi questo miracolo segreto,
una pioggia di neve in un giocattolo di vetro,
la più bella canzone che ti nasce dal silenzio,
da saperla noi soli
da saperla noi soltanto
Dammi questo miracolo segreto,
solo un anno di tempo
per tornare ancora indietro,
ritrovare le cose che ho lasciato chissà dove,
dammi un anno di tempo per riscrivere parole
Dammi questo miracolo segreto,
non ti chiedo di continuare
a vivere e ad amare,
non ti chiedo di stringere
chi mi son lasciato indietro,
ma solamente il tempo
per potere ricordare

senso della vita

Ti auguro tempo – il miglior auspicio da fare a chi vuoi bene!

Non ti Auguro un Dono qualsiasi

ti auguro soltanto quello che i più non hanno

Ti Auguro Tempo, per divertirti e per ridere

se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa

Ti Auguro Tempo, per il tuo Fare e per il tuo Pensare

non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri

Ti Auguro Tempo, non per affrettarti e correre

ma  tempo per essere contento

Ti Auguro Tempo, Non Soltanto per Trascorrerlo

ti auguro tempo perchè te ne resti

tempo per stupirti e per fidarti

e non soltanto per guardarlo all’orologio

Ti Auguro tempo per Toccare le Stelle

e tempo per crescere, per maturare

Ti Auguro Tempo per Sperare

nuovamente e per amare

non ha più senso rimandare

Ti Auguro Tempo per trovare te stesso

per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come dono

Ti Auguro Tempo anche per perdonare

Ti Auguro Tempo

tempo per la vita.

Elli Michler


Visita: bit.do/tecnofelicita

sensodellavita.com iscriviti alla newsletter
sensodellavita.com iscriviti alla newsletter

Erano i capei d’oro a l’aura sparsi – F. Petrarca

Erano i capei d’oro a l’aura sparsi

che ‘n mille dolci nodi gli avvolgea,

e ‘l vago lume oltre misura ardea

di quei begli occhi ch’or ne son sì scarsi;

e ‘l viso di pietosi color farsi.

non so se vero o falso, mi parea:

i’ che l’esca amorosa al petto avea,

qual meraviglia se di subito arsi?

Non era l’andar suo cosa mortale,

ma d’angelica forma, e le parole

sonavan altro che pur voce umana;

uno spirito celeste, un vivo sole

fu quel ch’i’ vidi, e se non fosse or tale,

piaga per allentar d’arco no sana.

(da Rime e Trionfi)