Te regalasse a me! Nancy Coppola

Parlo cu nato e te ma comme’ brutto nisciuno sape e nuije e me sto zitta all’improvviso po alluccasse forte pcché te voglio bene assaje cchiù e me Te regalle a me te ragalasse o meglio e tutte e cose belle ca parlano e te purtasse arete o tiempo e ne scurdasse e tutte r cose c’aggio fatto primme e te ‘ncuntrà nun m’annammurasse ‘cchiù e tenesse sulo a te pe tutte a vita Te ragallasse Cielo, Terra e pure e stell tanto ca fantasia tutto se pó accattà te cammenasse appere pe dinto a stu core e te purtasse fino addo staje e case tu pcché si l’unico, l’unico ca ma RATO tutte e cose ca isso nun ne ra Sultante ‘insieme a te e tutte cose bello o vase tuoje che fa cammina ‘ngoppo a pelle tempesta e sentimenti me si trasuti a dinto te voglio ‘insieme a me te voglio ogni mumento te ragalasse a me te ragalasse o meglio e tutte e cose belle ca parlano e te purtasse arete o tiempo e ne scurdasse e tutte e cose c’aggio fatto primme e te ‘ ncuntrà nun n’annammurasse cchiù e tenesse sule a te pe tutte a vita, pe tutte a vita Te regalasse Cielo, Terra e pure e stelle tanto ca fantasia tutto se po accattà te cammennasse appere pe dinto a stu core e te purtasse fino addi staje e casa tu pcché si l’unico, l’unico ca ma rate tutte e cose ca isso nun ne ra PCCHÉ O CORE QUANNE S’ ANNAMMORE NUN VI SENTÌ RAGIONI NUN SE PO CHIAMMÀ PECCATO SI PÒ ARINTO NU STAJE BUONE MA C’ AGGIA FA, AGGIA FA SI SULO TU CU NA PAROLA ME CAGNE A VITA PURE SI È PE NA MEZZ’ ORA PASSO O TIEMPO MA TY NUN PASSR MAJE O SAJE PECCHÉ? PECCHÈ O TIEMPO MIO SÉ FERNATI ‘ NSIEME A TE Te regalasse Cielo, Terra e pure e Stelle tanto ca fantasia tutto se po accattà te cammenasse appere pe dinto a stu core e te purtasse fino addo staje e case tu pcché si l’unico, l’unico ca ma rato tutte e cose ca isso nun me ra

Annunci

Video di buon anno 2018

“Un mondo differente non può essere costruito da persone indifferenti”

Peter Marshall

Lo staff di sensodellavita.com augura a tutti i i lettori “Buon anno 2018” con questo video

Concerto di Capodanno a Vienna 2017

 

Il Concerto di Capodanno di Vienna (in tedesco: Das Neujahrskonzert der Wiener Philharmoniker) è il tradizionale concerto della Filarmonica di Vienna che si tiene dal 1939 a Capodanno nella sala dorata del Musikverein di Vienna.

Il programma, suddiviso in due parti, si basa prevalentemente su musiche della famiglia Strauss (Johann Strauss padreJohann Strauss (figlio)Josef StraussEduard Strauss) eseguite dai Wiener Philharmoniker e, tradizionalmente, viene concluso con l’esecuzione di tre brani fuori programma, due dei quali fissi: il primo è una polka veloce (o galopp), il secondo è An der schönen blauen Donau (Sul bel Danubio blu) di Johann Strauss jr e il terzo è la Radetzky-Marsch(Marcia di Radetzky) di Johann Strauss padre; durante quest’ultimo brano, è prassi consolidata che il pubblico in sala batta le mani, seguendo il tempo scandito dal direttore, assieme all’incalzare dell’orchestra[1].
Inoltre, tradizionalmente, alle prime note del Sul bel Danubio blu il pubblico fa partire un lungo applauso a cui seguono gli auguri degli orchestrali e del maestro d’orchestra che esordisce in questo modo:

(DE)« Die Wiener Philharmoniker und ich wünschen ihnen
Prosit Neujahr! »
(IT)« La Filarmonica di Vienna e io auguriamo a voi
Buon Anno! (tutti gli orchestrali in coro) »

La popolarità del Concerto ne fa uno degli avvenimenti musicali più seguiti al mondo, diffuso dalle emittenti di almeno quaranta paesi, con un pubblico stimato in almeno un miliardo di spettatori in ogni parte del mondo. Il concerto del Capodanno 2010 è stato trasmesso in più di 70 Paesi.[2]

Alla musica, si aggiunge la danza, eseguita dai ballerini dell’Opera di Stato e che ha come ambientazione i prestigiosi interni ed esterni dei palazzi storici di Vienna. Questi balletti, che solitamente appaiono nella seconda parte del Concerto, sono destinati al solo pubblico televisivo; per evidenti ragioni logistiche, il pubblico in sala non può vederli.
I biglietti per poter assistere al concerto vengono venduti tramite internet nel mese di gennaio, quindi undici mesi prima dell’evento: per il capodanno 2009 sono stati messi in vendita sul sito dei Wiener Philharmoniker dal 2 al 23 gennaio 2008; da lì in avanti è stata seguita la stessa prassi.

Dal 1981 l’allestimento della sala è curato con fiori provenienti da Sanremo.